Banca dati - Servizio Appalti
Attiva qui l'applicazione
del "Il sole 24 ore"



Immigrati

 

Da quando l'Italia non è più paese di emigrazione ma di immigrazione il sistema dei diritti e delle tutele del lavoro ha dovuto aprirsi a nuovi soggetti e nuovi bisogni. La Cisl è impegnata a garantire ai lavoratori che giungono nel nostro paese tutela sociale e giuridica all'insegna della valorizzazione delle differenze culturali e del rispetto dei diritti della persona.
Attualmente sono iscritti alla Cisl più di 332.000 immigrati che trovano presso di essa e le associazioni affiliate ascolto consulenza e assistenza. Diritti civili e integrazione nel territorio, parità di trattamento contrattuale e di sicurezza sociale, sono obbiettivi cui la CISL si dedica a pieno tempo con tutte le sue strutture, e in particolare tramite l'ANOLF (Associazione nazionale oltre le frontiere) che organizza i lavoratori extracomunitari, uomini e donne.
In collaborazione col mondo del volontariato e dell'associazionismo, l'impegno della CISL è volto soprattutto a contrastare atteggiamenti di intolleranza e razzismo, a fare emergere il lavoro irregolare e agevolare l'impiego degli immigrati nei lavori stagionali, accelerare i tempi per tutte le procedure burocratiche necessarie come il rilascio dei permessi di soggiorno e i ricongiungimenti familiari. L'azione della Cisl è anche tesa a combattere con decisione il trasporto clandestino e tutti i fenomeni di criminalità spesso ad esso connessi. Persegue l'obiettivo di una piena integrazione degli immigrati nel rispetto della loro cultura fino a consentire l'esercizio del voto amministrativo.